Dieci miglia romane

Carissime e Carissimi,

con le Dieci Miglia Romane in quel di Tor Vergata è ripresa ieri la nostra galoppata podistica che porterà a breve tanti Orange a cimentarsi con i 42 km della Maratona di Roma del prossimo 2 Aprile, ma che con scadenza ancora più bruciante vedrà 73 nostri iscritti lungo i 21 km della Cristoforo Colombo per la Roma Ostia del 12 Marzo oramai alle porte! E proprio i 14,8 km di ieri hanno rappresentato un valido test per tutti coloro che vivono questi giorni la cosidetta “ansia da mezza” e non una mezza ansia…
Forma smagliante per i nostri “top” Ettore Scardecchia (8° assoluto), per Giacomo Marcelli (11°) e per Christian Milana (18°); ottimi piazzamenti su un totale di 1.984 arrivati e con una “qualità” di tutto rispetto, soprattutto per la presenza di validi atleti tesserati con le Forze Armate.
A ridosso dei nostri migliori uno scatenato Gianluca Panella e poi due “assatanati” come Isidoro Langone e Ugo Odorisi che ho avuto il piacere (sono di nuovo infortunato… sigh, sigh) di fotografare immortalandoli in un asfissiante sprint finale! Alla fine prevale di un soffio Isidoro, ma Ugo ha il real time migliore… quindi pari e patta!
Fanno da contraltare ai due “scatenati” due che invece non se la prendono più di tanto: parlo della famigerata coppia Ramiro Bettini e Salvatore Paolini, delle cui gesta oramai sono pieni tutti i trattati di corsa su strada. Ebbene i nostri beniamini già camminavano dopo il secondo chilometro… ma si, è logico (questo l’ho capito dopo)… per i pacemaker delle 6 ore, 6 ore e 30 come loro (alla prossima Maratona di Roma ci saranno ancora) non è facile correre con ritmo blando quando nelle gambe si ha ben altro… e quindi un po’ di strada al passo è decisamente salutare ed… allenante…
Ottimo l’esordio in Orange per Piergiorgio Mazzocchitti che ha chiuso la distanza in poco più di un’ora con un passo decisamente autoritario almeno fino al decimo chilometro quando lo avevo visto incollato al “vecchio” Massimiliano Cerrone (che arriva al gazebo sempre più presto… la vecchiaia è una brutta cosa…)
Tra i 64 Orange al traguardo nove donne tra le quali spicca Arianna Fregoli (1.07.13): brave tutte da Stefania Pizzuti, Daniela Fargione, Antonietta Rossi, Anna Maria Moretti, Antonella De Nardo, Silvia Santori, Silvia Cosciotti, fino ad arrivare all’ 1.51.25 di Federica Gizzi.
Peccato per il ritiro durante la gara di Mauro Bologna (che tornava dopo una serie di guai fisici) e di Roberto Lelli; speriamo possano presto tornare in gruppo.
Tra gli altri ho salutato con piacere il ritorno (da fresco papà) di Andrea Antonioli, quello di Tonino Cellupica e l’apparizione di Claudio Mencarelli (!!), mentre Franco Di Gennaro (in bici lungo il percorso) mi prometteva che a presto sarebbe tornato almeno per qualche garetta da 10 km…
Domenica “vigilia Roma Ostia” al Collatino; 10 km (più o meno…) per poi tuffarsi sulla Colombo fino al mare di Ostia la settimana dopo.
A proposito, al ristoro Orange del km 11 ancora mancano una decina di volontari… chi si commuove?

Attendo fiducioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *