La Roma-Ostia e le favole

Carissime e Carissimi,

alla fine, come nelle migliori favole, vissero tutti felici e contenti! La fantastica onda colorata che abbiamo applaudito lungo la Cristoforo Colombo (9.990 arrivati in totale); i 70 nostri condottieri che abbiamo incoraggiato, ritemprato e dissetato al passaggio del secondo ristoro, quello posto al km 11 dove 50 Orange (in compagnia della Little Big Band di Colonna) da dieci anni stazionano e bivaccano all’altezza di Via di Malafede (si narra di centinaia di bombe alla crema e alla cioccolata divorate già fin dalle 7 di mattina…); i 50 volontari che al canto del gallo hanno iniziato a montare tavoli, riempire bicchieri d’acqua, sistemare bandiere e sciogliere i sali.
Premio ex aequo per la “miglior regia” ad Oscar Coiro (sul pullman degli atleti) e a Gabriele Malatesta (sulla Colombo al ristoro).

Tapiro d’oro interamente per Ettore Scardecchia… sì, proprio lui…! Non aveva ritirato il pettorale nei giorni scorsi all’expo e lo chiedeva disperatamente sul pullman… Oscar a momenti sveniva ma aveva ancora qualche energia per chiamarmi; contattavamo (tra mille invettive che vi lascio immaginare) l’organizzazione di gara (Laura Duchi… che tanto in quel momento non aveva niente altro da fare…) e… magia… veniva cucito ad hoc per il nostro campione un nuovo pettorale e la gara poteva iniziare! Alla fine Ettore chiuderà in 1.09.25 (un paio di minuti in più dello straordinario tempo dello scorso anno… ma volete mettere l’ansia?)
Ovviamente caro Ettore il 26 Marzo alla Vola Ciampino pagherai il tutto con la tua presenza all’interno del Cerchio Maori (sorpresa…)!

Compatibilmente con il tempo a disposizione ho avuto modo di leggere i risultati dei nostri beniamini, apprezzare i tanti best, le ottime performance dei 16 esordienti (in Orange sulla “mezza”).
Alle spalle di Ettore un bravo Christian Milana (1.13.30) in chiave Maratona di Roma, seguito dal “pischello” Giuliano Marcelli che ha esordito con un bel 1.15.33!
A seguire Francesco Bosco (1.18.23), il nostro “Mister”, oggi un po’ acciaccato e quindi sottotono (la moglie Jessica era disperata al ristoro…). E poi Best per Ugo Odorisi (e qui Mister Bosco ha motivi per andarne fiero) che mangia la polvere dietro Isidoro ma chiude con 1.24.45, migliorando l’ 1.25.14 della mezza di Fiumicino di novembre scorso. Simone Cannuccia (1.37.05), Fabio Pizzuti (1.38.18), Francesco Cataldi (1.39.39… ce l’hai fatta a battere sto benedetto muro!), Antonio Picchi (una manciata di secondi), Giuseppe Voria e Giancarlo Capomagi (1.39.13… e pensare che al passaggio al ristoro erano… separati… ho temuto per entrambi…!), Mauro D’ Agostino (sempre meglio), Massimo Aureli (1.44.35 e già in proiezione mezza in notturna…), Massimiliano Trastulli (ottimo in 1.45.44, quattro minuti in meno dello scorso anno), Andrea Tedeschi (1.56.20, ben 7 in meno rispetto alla mezza di Terni in qualche settimana fa). Tra le donne, beh, le cito tutte 8: su tutte ancora una volta Arianna Fregoli (ancora un best, 1.37.15 che migliora con 1.37.54 de l’Invernalissima di metà Dicembre), poi Daniela Fargione, quella che una volta chiamavamo “pallottola bionda”… 1.43.03 e polveri non ancora del tutto bagnate; a seguire Raffaella Marciano che abbiamo già salutato alla Miguel (1.47.40 niente male); Stefania Pizzuti, 1.48.36, canotta finalmente azzeccata… ma può fare molto di più; Daniela Parenti, la toscanaccia che non molla mai (1.48.48); Felicia Venuti (1.54.28, altra creatura in crescendo del Mister Bosco); Maria Antonietta Rossi (1.58.18, qualche secondo in meno da Fiumicino 2016); Antonella De Nardo (best! ma quei 12 secondi sopra le due ore gridano vendetta!).
Un grande applauso poi a tutte le donne che oggi erano con noi al ristoro!
Ho citato tutti? Boh, spero di si ma forse qualcuno l’ho dimenticato e comunque prima possibile vi invieremo le nuove tabelle con il vari Best.
Di sicuro non dimentico le 250 gare in Orange oggi alla Roma Ostia per Alfredo Cecchetti, un’ icona Orange, un atleta tutto d’un pezzo, l’atleta modello… quello che corre, gareggia e nun rompe mai… quello che tutti i Presidenti vorrebbero…

Un caro saluto a tutti e vi aspetto alla Vola Ciampino perché… non si vive di sola Roma Ostia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *